Lunedì, 25 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Furgoni incendiati a Corigliano, dietro le fiamme un messaggio alla ditta del nuovo ospedale
I RETROSCENA

Furgoni incendiati a Corigliano, dietro le fiamme un messaggio alla ditta del nuovo ospedale

di
I mezzi servivano per il trasporto degli operai nel cantiere di Insiti

A fuoco due furgoni all’alba di ieri in città. Ancora una notte in cui a squarciare il silenzio dell’ennesima notte da coprifuoco sono le sirene dei vigili del fuoco, seguite a pochi minuti di distanza da quelle delle volanti in servizio.

Teatro dell’ennesimo rogo è piazza Dante, allo scalo dell’area urbana di Rossano, dove insiste un ampio parcheggio a servizio dei condomini e dell’utenza dei diversi esercizi commerciali. Ad andare a fuoco, come detto due furgoni, un Fiat Ducato ed un Opel Vivaro. Sulle prime si pensa che siano uno dei tanti furgoni utilizzati per il trasporto dei braccianti agricoli, ma invece questa volta le indagini hanno portato verso altro. I due mezzi, infatti, sono utilizzati per portare sul cantiere di contrada Insiti gli operai delle ditte che lavorano al costruendo nuovo ospedale della Sibaritide.

A quanto si è appreso, i lavoratori provengono da fuori regione e sono alloggiati in questo periodo di impegno lavorativo in città, in due distinti appartamenti che si affacciano proprio su piazza Dante, dove i due mezzi erano parcheggiati. Proprio nei giorni scorsi erano state annunciate proteste civili riguardo al fatto che fosse rimasta esclusa dall’impiego nel cantiere della manodopera locale.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Cosenza

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook