Domenica, 17 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Cosenza, tentarono di ingerire nelle elezioni locali. Quattro condanne in primo grado
IN TRIBUNALE

Cosenza, tentarono di ingerire nelle elezioni locali. Quattro condanne in primo grado

di
Imputati 9 cosentini accusati di aver tentato d'ingerire in elezioni comunali e provinciali dello scorso decennio. Cinque assoluzioni

I ricatti elettorali e le pretese di denaro avanzate dalla criminalità organizzata: si è concluso, in sede di rito abbreviato, il processo di primo grado che vedeva imputati 9 cosentini accusati di aver tentato d'ingerire in elezioni comunali e provinciali dello scorso decennio. I nove erano originariamente stati rinviati a giudizio per scambio elettorale politico-mafioso, alcune estorsioni e corruzione elettorale.

Il gup di Catanzaro, Ferrante, ha condannato i collaboratori di giustizia Ernesto e Adolfo Foggetti, rispettivamente a un anno e sei mesi ed a cinque mesi di reclusione; all'altro collaboratore Marco Massaro sono stati inflitti un anno e sei mesi. La pena più pesante è stata invece comminata a Mario Esposito, 5 anni di carcere. Il Gup ha invece assolto da ogni imputazione Fabio Bruni, Giuseppe Prosperoso,  Alessandro Esposito, Marco Foggetti e Roberto Violetta Calabrese.

Gli imputati sono stati difesi dagli avvocati Rossana Cribari, Luca Acciardi, Nicola Rendace, Giorgio Medaglia e Antonio Gerace tutti del foro di Cosenza.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook