Sabato, 04 Dicembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca La Manzini lascia l'incarico di procuratore a Cosenza. Sarà sostituto a Catanzaro
SU SUA RICHIESTA

La Manzini lascia l'incarico di procuratore a Cosenza. Sarà sostituto a Catanzaro

di

Marisa Manzini lascerà l'incarico di procuratore aggiunto di Cosenza. La Terza commissione del Consiglio Superiore della Magistratura ha infatti accolto la richiesta formulata dal magistrato di cambiare sede per svolgere le funzioni di sostituto procuratore generale a Catanzaro. Marisa Manzini ha esercitato nella sua carriera le funzioni di pm antimafia a Vibo Valentia, firmando importanti inchieste condotte contro il clan Mancuso di Limbadi. S'è interessata di indagini rilevantissime, una delle quali portò anche all'inizio della collaborazione con la giustizia di Tita Buccafusca, moglie di Pantaleone Mancuso, detto "Luni Scarpuni", che poi però non andò oltre due iniziali verbali. La donna, scelse infatti di tornare a casa e, successivamente, si tolse la vita ingerendo acido muriatico. A Cosenza, come procuratore aggiunto, la Manzini ha firmato molte indagini sulla criminalità locale e gli spacciatori di droga. Torna adesso in Procura generale dove si è già occupata in passato di importanti procedimenti istruiti contro le cosche del distretto catanzarese.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook