Martedì, 30 Novembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Crac Bcc di Cosenza, rinviati a giudizio tutti gli indagati
IL FALLIMENTO

Crac Bcc di Cosenza, rinviati a giudizio tutti gli indagati

Il processo inizierà il 1 febbraio 2022 davanti al tribunale collegiale di Cosenza
Cosenza, Cronaca
Il tribunale di Cosenza

Il gup del tribunale dì Cosenza, Piero Santese, ha rinviato a giudizio 28 persone accusate di bancarotta fraudolenta aggravata dal danno rilevante, nel processo sul crac della Bcc di Cosenza, così come sollecitato dal pm.

Secondo l’accusa, gli indagati, tra cui componenti del consiglio di amministrazione, avrebbero creato un buco di circa 23 milioni di euro con una serie di operazioni - poi finite nelle indagini coordinate dalla Procura di Cosenza, guidata da Mario Spagnuolo, e condotte dalla Guardia di finanza - a seguito delle quali la banca finì in liquidazione. Il processo inizierà il 1 febbraio 2022 davanti al tribunale collegiale di Cosenza.

La Procura di Cosenza, nei giorni scorsi, aveva chiesto il rinvio a giudizio per i 28 indagati nell’inchiesta che riguarda il crac della Bcc, la Banca di Credito di Cosenza. Sono tutti accusati di bancarotta fraudolenta. 

La banca finì in liquidazione e il 28 giugno del 2012 venne nominato curatore della procedura il professore Leonardo Patroni Griffi di Bari.

Le indagini furono condotte dai finanzieri diretti dall’allora comandante provinciale, il colonnello Marco Grazioli e dal tenente colonnello Michele Merulli.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook