Giovedì, 26 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Scalea, prosegue senza sosta la lotta all’abusivismo sull’Alto Tirreno

Scalea, prosegue senza sosta la lotta all’abusivismo sull’Alto Tirreno

di
Scalea, numerose le operazioni della Guardia di Finanza e dei Carabinieri forestali. Diversi i lidi sequestrati perché occupavano suolo demaniale Particolare attenzione alle attività “irregolari” nelle zone rurali

Sigilli a lidi per occupazione di suolo demaniale, sequestri area adibite a parcheggi o discariche abusive. Prosegue senza sosta l’attività sia della Guardia di Finanza che dei Carabinieri Forestali di contrasto all’abusivismo. Nei giorni scorsi, a seguito di accurati accertamenti, i finanzieri della Tenenza di Scalea (guidati dal capitano Francesca Esposito) hanno sequestrato anche un autoparcheggio usato per i mezzi della ditta che si occupa della raccolta rifiuti.
Sono state diverse le attività della Guardia di Finanza in collaborazione con l’Agenzia del Demanio. Lo scorso mese di novembre, per esempio, sono stati apposti i sigilli a un lido che occuperebbe circa 1000 mq di suolo demaniale nel comune di Scalea. Le indagini erano scattate per verificare alcune presunte irregolarità amministrative e per la presenza della struttura oltre il temine della concessione. Nelle concessioni stagionali allo scadere del periodo d’uso il concessionario dovrebbe rimuovere tutti i manufatti impiantati e quindi riconsegnare l’area occupata nello stato originario.
La scorsa estate, invece, i finanzieri assieme ai funzionari dell’Agenzia sono riusciti ad accertare ulteriori fenomeni di abusivismo perpetrati «alla luce del sole», nella totale mancanza del rispetto delle regole.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Calabria

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook