Mercoledì, 05 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Tanta paura a Longobardi, incendio esterno al lido La Margherita. Volontari domano le fiamme
ATTO INTIMIDATORIO

Tanta paura a Longobardi, incendio esterno al lido La Margherita. Volontari domano le fiamme

di

Un bidone ormai vuoto, mentre il liquido infiammabile contenuto nello stesso era stato cosparso e acceso intorno al lido. Questo il brutto risveglio, ieri mattina, dei gestori de “La Margherita” a Longobardi. Un chiaro tentativo di intimidazione. Le fiamme sono state domate da alcuni volontari che lavorano nelle adiacenze della struttura di proprietà della giornalista di Gazzetta del Sud (corrispondente da Lamezia Terme) Valeria D’Agostino e del compagno Samuele Garritano. Sul posto i Carabinieri della Compagnia di Paola. «Questa mattina – affermano i gestori del lido - ci siamo svegliati con questa bella sorpresa. Sappiamo, tutti, che non abbassiamo la testa. Continuiamo a lavorare onestamente e con più grinta di prima. Non ci piegheremo mai al compromesso». Fortuna ha voluto che le fiamme non sono arrivate al bombolone del gas.
Dopo aver fatto denuncia contro ignoti dai Carabinieri, Valeria D’Agostino ha confidato il suo rammarico: «ci stiamo svegliando ogni mattina alle 5 e 30 e stiamo andando a dormire all'una di notte. Senza mai fare un turno di riposo. Lo facciamo perché crediamo nella professionalità, ma soprattutto nella socialità e nel senso di comunità che qui in ogni momento si viene a creare. Non vogliamo assolutamente essere amici di tutti. Per questo e altro stiamo pagando un prezzo fin troppo alto. Sappino tutti, compresi gli omertosi del posto che noi non ci fermiamo. Andiamo avanti a testa alta».

Solidarietà della Filcams Cgil

"Esprimiamo solidarietà e vicinanza ai gestori del lido “La Margherita” di Longobardi per il vile atto intimidatorio subito. La questione della Legalità sta raggiungendo livelli di allerta pesanti in Calabria, basta pensare ai continui atti intimidatori ed attentati delle ultime settimane ai danni di aziende edili impegnati nei grandi cantieri dell'area jonica.“Di sbagliato non c'è solo il Negroni” recitava uno slogan della Filcams CGIL sulla campagna Turismo, rivolta alle lavoratrici ed ai lavoratori stagionali della Calabria che poneva come urgente il tema della Legalità nella gestione delle concessioni pubbliche e nel rispetto dei Contratti Nazionali e delle leggi a tutela delle lavoratrici e dei lavoratori. Continuiamo il nostro impegno di militanza nel contrasto alla criminalità organizzata che deve trovare anche nella politica e nelle Istituzioni atti pratici e concreti di vicinanza alle attività colpite e a coloro che denunciano. Proprio nel trentesimo anniversario della strage di via d'Amelio, in Calabria la criminalità fa sentire la sua presenza fastidiosa e indesiderata. I dirigenti della Filcams CGIL Calabria e della Cgil di Cosenza si recheranno nei prossimi giorni presso il lido “La Margherita” ad offrire la solidarietà personale, umana e politica ai gestori ed ai lavoratori, con l'intenzione di costruire un'iniziativa pubblica di sostegno sui temi del Turismo, della gestione dei beni comuni e sulla legalità in Calabria".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook