Sabato, 04 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Castrovillari, il polo scolastico è diventato un ricovero per senzatetto
IL CASO

Castrovillari, il polo scolastico è diventato un ricovero per senzatetto

di
Castrovillari, nella struttura bivaccano anche tossici. I residenti chiedono l’intervento del Municipio

Da “polo scolastico” per le contrade rurali a ricovero per disperati, senza tetto, sbandati e tossici di tutto il Meridione. È davvero triste la storia “sciagurata” di un plesso scolastico che ha accolto, sino alla fine degli anni Ottanta, gli alunni provenienti da contrada Cammarata e contrada Vigne. Negli ultimi anni è stata costretta ad accogliere tanti sbandati, molti i nomadi e gente che ha praticamente distrutto, raso al suolo quello che era un gioiellino incastonato nella contrada più bella e signorile della città. Difficile utilizzare gli impianti elettrici delle vecchie aule e l'inverno ha, almeno per il momento, limitato il rischio che i bivacchi abusivi diventino dei pericoli pubblici. La segnalazione, soprattutto la necessità di procedere ad un nuovo e più graduale rilancio è stata avanzata da coloro i quali abitano contrada Vigne, tra cui anche amministratori che avrebbero dovuto e potuto rilanciare il destino di questo importante bene pubblico che è stato completamente depredato, fatto oggetto del continuo getto di rifiuti e che presenta un tetto non particolarmente stabile dal punto di vista infrastrutturale. Se ne chiede, chiaramente, il rilancio, sotto tutti i punti di vista, magari trasformandolo in centro servizi per una contrada particolarmente florida, tra l'altro tra le più belle della città, che presenta due chiese e una serie di attività di accoglienza tra le più belle insieme a tre chiese e a ville tra le più antiche della provincia.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Cosenza

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook