Venerdì, 22 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
IL CASO

Parco del benessere di Cosenza tra l’idea di Bianca Rende e i dubbi di Morcavallo

cosenza, parco del benessere, Mario Occhiuto, Cosenza, Calabria, Economia
Mario Occhiuto

«I lavori del Parco del benessere non devono cominciare perché sono già cominciati. Quindi continuano». Parla Mario Occhiuto che mette a tacere i sospetti di quanti (molti) malignano sull’effettiva partenza del cantiere che dovrà realizzare il polmone verde e sportivo cittadino, in mezzo al quale si muoverà il treno di superficie che legherà il centro cittadino con Rende e l’Università della Calabria.

Uno scoglio importante e pericoloso era l’accordo con l’Aterp e quindi la Regione per la cessione dell’ex hotel Jolly. Con la bozza del preliminare di vendita al vaglio d’un notaio, e sostanzialmente condivisa tra le parti, il problema pare vicino a soluzione e quindi cala il pericolo relativo a un blocco del mega cantiere quale ripicca d’un palazzo nei confronti dell’altro.

La versione integrale dell'articolo è disponibile sull'edizione della Gazzetta del Sud - edizione di Cosenza.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook