Lunedì, 06 Luglio 2020
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Blocchi di cemento sbarrano l'ingresso al comune di S. Lucido
CORONAVIRUS

Blocchi di cemento sbarrano l'ingresso al comune di S. Lucido

di
coronavirus, san lucido, Cosenza, Calabria, Politica
San Lucido

Una domenica di calma quasi surreale dopo l'impennata di casi positivi di Coronavirus che in settimana si sono registrati a San Lucido, Paola e Amantea. Per adesso ci sono solo due casi sospetti. Un uomo di San Lucido di 60 anni e uno di Fuscaldo di 61 che sono stati portati in ambulanza all'Annunziata di Cosenza. Il secondo è risultato positivo al Covid.

Sul territorio tanti controlli e circolazione più contenuta grazie anche alle nuove misure adottate nei vari comuni. San Lucido ha chiuso i bivi secondari. Ne rimangono aperti solo due quello a Nord e quello a Sud del paese. Paola invece ci aveva pensato per tempo con l'interdizione del lungomare lato Sud che congiunge al comune limitrofe dichiarato zona rossa. Le ordinanze però sono state in settimana eluse da diversi cittadini. Beccati dai Carabinieri e denunciati in diversi comuni, compreso San Lucido.

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud in edicola, edizione della Calabria

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook