Giovedì, 09 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Ristrutturazione delle scuole di Cosenza, il Comune partecipa ai bandi del Ministero
ISTRUZIONE

Ristrutturazione delle scuole di Cosenza, il Comune partecipa ai bandi del Ministero

Cosenza, Politica
Comune di Cosenza

Sono ben dodici gli interventi di ammodernamento e ristrutturazione, finalizzati a rendere più belle, più green e più sicure le scuole della città. L'Amministrazione comunale, guidata dal Sindaco Franz Caruso, infatti, ha presentato al Ministero dell'Istruzione, a valere sulle risorse previste dal PNRR e al Ministero dell'Interno, per l'annualità 2022, i progetti relativi agli interventi previsti dalla Legge n.145 del 2018. Nove di questi progetti sono stati proposti alla valutazione dei bandi della tipologia “Futura- La Scuola per l'Italia di domani", pubblicati dal Ministero dell'Istruzione nell'ambito dei programmi di attuazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. La definizione della proposta è avvenuta attraverso l'attività coordinata dall'assessore ai lavori pubblici di Palazzo dei Bruzi, Damiano Covelli, di collaborazione tra gli istituti scolastici e l'Amministrazione comunale. Il Comune e le scuole hanno concertato le idee e le proposte, oltre che selezionato le priorità.

I progetti programmati

In particolare, gli interventi riguardano le palestre della scuola di via Roma “Lidia Plastina-Pizzuti”, della scuola di via Saverio Albo e quella di via De Rada (le ultime due appartenenti all' Istituto “Don Milani-De Matera)”. Altri tre interventi sono previsti per la realizzazione di tre nuove mense, che saranno dotate di cucine autonome, nella scuola di via Roma “Plastina-Pizzuti”, nel plesso di via Negroni “Roberta Lanzino” e del plesso di via Milelli che fa parte dell'Istituto comprensivo “Zumbini”. Il corpo C del plesso scolastico Cuturella di via Popilia, inoltre, sarà oggetto di un vero e proprio intervento strutturale, al fine di garantirne la massima sicurezza. Altri interventi sono destinati all'asilo nido di via Saverio Albo, che sarà costruito ex novo dopo la demolizione dell'ex scuola “Rita Pisano” di Serra Spiga e alla riconversione del Caffè Letterario che sarà trasformato in asilo nido e che vedrà riqualificata tutta l'area circostante. Altri tre progetti sono stati presentati, invece, al Ministero dell'Interno e sono finalizzati all'adeguamento strutturale e antisismico delle scuole medie “Bonaventura Zumbini”, "Mario Dionesalvi" di via Giulia e di via Negroni.

La soddisfazione di Covelli

“Dalle promesse ai fatti” - ha dichiarato l'assessore Damiano Covelli - "Abbiamo inteso puntare ad una programmazione organica per rendere più sicuro, funzionale e accogliente il nostro sistema scolastico cittadino. È una scelta di civiltà garantire alle nostre ragazze e ragazzi luoghi e spazi formativi sicuri, attrezzati e accoglienti. A parte gli interventi destinati alla modernizzazione di quelle scuole verso cui, da anni, è mancata ogni attenzione di cura e manutenzione di tipo strutturale, a partire da quella di via Roma, è di particolare significato la scelta che abbiamo inteso fare per la riconversione dell'edificio del Caffè Letterario”. È una grande soddisfazione ha concluso l’assessore Covelli - poter trasformare, nel cuore della città, un luogo ormai quasi abbandonato o sottoutilizzato per consegnarlo alla vita di una comunità dell'infanzia che potrà usufruire di un asilo nido all'altezza dei bisogni formativi e di crescita sana dei nostri bambini”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook