Sabato, 28 Gennaio 2023
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società In Sila la 4° edizione di ITMS: focus sul turismo montano sostenibile
L'EVENTO

In Sila la 4° edizione di ITMS: focus sul turismo montano sostenibile

Dal 9 al 16 dicembre Destinazione Sila si è svolto l’annuale focus dedicato al turismo montano sostenibile. Governance turistica territoriale, risparmio energetico, mobilità sostenibile, sport e turismo accessibile sono stati i temi cardine di ITMS 2022 che ha visto la partecipazione di esperti e professionisti del settore, docenti universitari, rappresentanti di istituzioni pubbliche, amministratori locali, operatori turistici ed enti del terzo settore.

Il primo incontro della quarta edizione ITMS si è svolto il 9 dicembre presso l’Hotel Parco dei Pini di Villaggio Mancuso a Taverna sul tema “Distretto turistico: strategie condivise per lo sviluppo turistico sostenibile”. Dopo i saluti del Sindaco di Taverna Sebastiano Tarantino, del Presidente del Distretto turistico “Altopiano della Sila” Antonio Candalise e del Presidente Unpli Calabria Filippo Capellupo, ha introdotto i lavori Daniele Donnici, presidente della rete di imprese Destinazione Sila. È toccato a Roberto Mazzà di SL&A, affermata società di consulenza turistica a livello nazionale, svolgere la relazione principale sul tema dell’incontro. Mazzà ha sottolineato l’importanza di unire in un unico partenariato le istituzioni pubbliche, gli operatori privati, le associazioni e le comunità locali di un’area vasta ed omogenea al tempo stesso, elogiando il lavoro fatto sull’intero territorio del Parco Nazionale della Sila con la costituzione del distretto turistico. Dopo un ampio dibattito al quale hanno partecipato numerosi operatori turistici, ha concluso i lavori Francesco Curcio, Presidente del Parco Nazionale della Sila.

«Sono molto fiducioso dopo l’incontro sulla ‘governance turistica locale’ svolto a Taverna – ha affermato Daniele Donnici – perchè finalmente si registra unione di intenti tra tutti gli attori della filiera turistica e la volontà di avviare una pianificazione strategica comune e condivisa. È sempre più evidente che per realizzare uno sviluppo turistico sostenibile che coinvolga le comunità locali ogni destinazione turistica deve avere una cabina di regia che lavori con un approccio manageriale e che investa su programmazione, formazione, qualità e promo-commercializzazione digitale». 

Altro incontro molto interessante si è svolto martedì 13 dicembre all’interno del Centro Florens, nuova sede dell’istituto Alberghiero di San Giovanni in Fiore, sul tema “Formazione e lavoro: sinergie tra scuola e imprese” organizzato in collaborazione con il Gal Sila e l’istituto Alberghiero di San Giovanni in Fiore. Durante il confronto tra l’istituzione scolastica e la rete di imprese Destinazione Sila è emersa la forte volontà di collaborazione per realizzare stage, seminari e visite nelle aziende turistiche per avvicinare i giovani al mondo del lavoro all’interno delle imprese del territorio, riducendo così anche l’annosa difficoltà degli operatori turistici di selezionare collaboratori qualificati e motivati. L’iniziativa è proseguita con la promozione dei prodotti agroalimentari locali di pregio da parte del Gal Sila che sono stati alla base dello show cooking curato dallo chef ‘stellato’ Antonio Biafora insieme ai docenti ed agli allievi della scuola.

“Sport e turismo accessibile: opportunità di crescita e inclusione” è il titolo di un importante appuntamento di ITMS 2022 che si è svolto venerdì 16 dicembre presso l’Hotel Tasso di Camigliatello Silano. William Lo Celso – vice presidente di Destinazione Sila – ha svolto l’intervento introduttivo evidenziando che il Parco Nazionale della Sila ha una vocazione naturale a sviluppare un sistema di accoglienza rivolto anche ad ospiti con bisogni speciali. Ha sottolineato poi che tale prospettiva potrebbe rappresentare un volano di sviluppo per la destinazione turistica e che per raggiungere risultati apprezzabili occorre una consapevolezza diffusa per questo approccio oltre a specifiche attività formative. Carmen Bizzarri, docente universitaria e grande esperta di turismo ‘inclusivo’, nella sua relazione ha messo in evidenza l’importanza dell’inclusione e del benessere dell’ospite, che devono essere alla base delle politiche turistiche e dell’organizzazione dell’offerta turistica della destinazione. Si tratta di un approccio nuovo che tende a realizzare un sistema di accoglienza territoriale armonico e inclusivo, dove gli ospiti hanno la possibilità di trovare le risposte più adeguate alle loro esigenze con la maggiore libertà ed autonomia possibile. Sono intervenuti quindi Debora Granata, responsabile per la provincia di Cosenza del Comitato Italiano Paralimpico, e Francesco Manna, tecnico della Federazione Nuoto Paralimpico, che hanno portato all’attenzione dei presenti le opportunità ma anche le necessità che richiedono le attività e gli eventi sportivi che coinvolgono gli atleti ‘speciali’. Al dibattito è intervenuto anche Francesco Imbroisi, direttore del consorzio turistico “Terredamare” che ha illustrato i notevoli passi in avanti in tema di accessibilità da parte degli operatori turistici associati al consorzio.

Al termine dei lavori il presidente di Destinazione Sila Daniele Donnici ha tracciato un bilancio della quarta edizione di ITMS, evidenziando la qualità degli interventi e la buona partecipazione agli incontri. Donnici ha poi sottolineato che lavorare in rete e mantenere relazioni collaborative continue tra istituzioni pubbliche e operatori privati è l’unica strada per far crescere le destinazioni turistiche in modo importante.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook