Domenica, 25 Agosto 2019
stampa
Dimensione testo
SERIE B

Il Cosenza contro Nesta non può sbagliare

di

Contro il Perugia di Nesta servirà un Cosenza più cinico, disposto a badare al sodo prima di occuparsi del fraseggio di qualità. Braglia, a tal proposito, sembra intenzionato a passare all’antica, affidandosi a un sistema già rodato.

Tra i pali tornerà Saracco, dopo l’apparizione non brillantissima del vice Cerofolini. In difesa, il trio Capela-Dermaku-Legittimo non è mai dispiaciuto. Sulle fasce altra chance per D’Orazio e si rivedrà capitan Corsi sulla destra, dopo lo spezzone positivo con la Cremonese. In mezzo al campo, Braglia sta pensando di proporre il terzetto-promozione, con Palmiero “ripescato” in cabina di regia dopo un paio di panchine, Mungo e Bruccini nel ruolo di mezz’ali.

E Garritano? Il talento cosentino doc potrebbe iniziare la gara dalla panchina, oppure prendere il posto di Mungo che verrebbe avanzato a ridosso di Maniero, proprio come a Cremona. In avanti freme Tutino, ma le critiche esternate da Braglia potrebbero essere abbinate alla seconda esclusione. In caso contrario, l’attaccante scuola Napoli si riprenderebbe il posto di seconda punta, con Mungo e Garritano che entrerebbero in ballottaggio per un posto a centrocampo.

Non è esclusa anche la carta a sorpresa: Perez e Di Piazza, a differenza di Baclet, hanno le caratteristiche per poter giocare accanto a Maniero, unico insostituibile al momento.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook