Martedì, 15 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo

Palazzo in fiamme
paura e dolore

Il fumo nero e le fiamme in centro città a due passi dal municipio. Forze dell'ordine e curiosi in piazza Tommaso Campanella, alle spalle della più centrale via Sertorio Quattromani. La confusione, gli attimi di panico, le fiamme che in un baleno hanno avvolto l'appartamento dell'anziano sarto. Le stoffe che hanno dato da vivere all'artigiano , sono state le stesse che lo hanno tradito. Vincenzo Tavella, 75 anni, originario del vibonese,  pare usasse un braciere per scaldarsi. I ritagli delle stoffe e pare della   carta hanno trasformato la casa in un rogo. Qualcuno lo avrebbe visto affacciarsi , ma l'uomo non è riuscito a salvarsi. I Vigili del fuoco al lavoro per ore. 25 uomini e 10 automezzi. Le squadre di soccorso  avvalendosi di un'autoscala hanno evitato il propargarsi delle fiamme agli altri appartamenti. Il corpo del sarto è stato trovato carbonizzato. Era già buio quando è stato portato via.  Un'anziana signora è riuscita a scappare  con l'aiuto di alcuni giovani ed ha raccontato della paura e della vittima che nel sua casa laboratorio lavorava e viveva .  Sul posto i carabinieri per i rilievi e tanti curiosi. Fatti sgombberare anche gli stabili vicini in un centro storico in cui le case sono una nell'altra in un abbraccio di cemento. Nell'immediato è arrivato anche il sindaco, Mario Occhiuto,  per rendersi conto di quanto stesse avvenendo. Una città che ha salutato il nuovo anno con due tragedie. Tra la gente lo sgomento e a sera il silenzio del lutto. Il terzo in poche ore per la città dei bruzi.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook