Giovedì, 16 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Cosenza, falsi bilanci all'Asp: interdetti dai pubblici uffici Scura, Cotticelli e Belcastro

Cosenza, falsi bilanci all'Asp: interdetti dai pubblici uffici Scura, Cotticelli e Belcastro

di

Gli ex commissari alla Sanità Massimo Scura e Saverio Cotticelli e l'ex responsabile del Dipartimento salute della Regione - e attuale delegato all'emergenza Covid - Antonio Belcastro, sono strati interdetti per un anno dai pubblici uffici con un provvedimento depositato stamane dal Gip di Cosenza, Manuela Gallo. Il magistrato ha accolto la richiesta in tal senso avanzata dal procuratore capo Mario Spagnuolo e dal pm Mariangela Farro. I tre ex alti dirigenti pubblici sono coinvolti nell'inchiesta sui falsi bilanci dell'Asp di Cosenza relativi agli anni 2015-2016-2017. Anche i dirigenti regionali Vincenzo Ferrari, Bruno ZitoFabiola Rizzuto, Antonio ScalzoAurora De Ciancio e Nicola Mastrota sono stati interdetti.

Buchi milionari

Bilanci che celerebbero buchi milionari dell'Azienda sanitaria. I magistrati inquirenti stanno pure accertando la possibile fittizia rappresentazione dei contenuti dei documenti finanziari relativi agli anni precedenti (in particolare dal 2011 al 2014) come rivelato alla Gazzetta del Sud dall'ex componente del collegio sindacale - Sergio Tempo - poi non riconfermato nel 2018 che ha parlato dell'esistenza di un contenzioso difficilmente quantificabile e certamente superiore ai 450 milioni di euro.  In questa stessa inchiesta è stato disposto il divieto di dimora per l'ex direttore generale dell'Asp di Cosenza, Raffaele Mauro.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook