Martedì, 17 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca A Cosenza Babbo Natale porta in dono il vaccino a ottanta bambini

A Cosenza Babbo Natale porta in dono il vaccino a ottanta bambini

di

Numeri che fanno paura. Il piano vaccinazioni va avanti, ma il Covid avanza. Il bollettino Asp delle ultime 24 ore registra 447 casi (2 ricoverati) su 2027 test effettuati che comprendono anche l’esito di 425 tamponi, di cui 238 positivi, processati ieri e registrati oggi per problemi informatici. Tre accessi nei Pronto soccorso, tutti gli altri a domicilio. A Castrovillari 92 positivi, 45 a Spezzano Albanese e 44 a Cassano. Trovati pure i tamponi spariti da giorni a Catanzaro e provenienti dal laboratorio di Rossano che dal 6 scorso aveva finito i reagenti. Il risultato: dati allarmanti sia pure secondo quanto rilevato dalla Fondazione Gimbe quella cosentina tra le calabresi è la provincia meno colpita (riguardo ai nuovi casi per 100mila abitanti dell’ultima settimana, sono 99 quelli del Cosentino). Nessun nuovo ingresso in Rianimazione (8 complessivamente i posti occupati) e nemmeno nei reparti ordinari (89 di cui 36 a Rossano e 15 ad Acri). Ci sono altre due vittime, tra cui un’ottantenne di Maierà, ricoverata all’Annunziata (Malattie infettive). L’altra (a domicilio) era di Rossano. Resta ricoverata a terapia intensiva la neonata di Casali del Manco positiva al Covid. Stabile la situazione all’Annunziata dove fino a ieri sera erano occupati tutti i 17 letti a Malattie infettive, 17 su 18 a Pneumologia e 7 su 13 a Rianimazione (due pazienti sono stati dimessi e ricoverati negli altri reparti Covid del nosocomio cittadino).

Vaccinati 80 bambini

Una buona notizia. Ieri all’Annunziata sono state somministrate le prime fiale a bambini tra 5 e 11 anni. Ottanta i piccoli pazienti sottoposti a vaccino con il coordinamento del dott. Franco Cesario, di un medico pediatra e di un infermiere pediatrico. I bambini saranno vaccinati ogni venerdì, con eccezione dei fine settimana di Natale e Capodanno, quando le somministrazioni saranno garantite giovedì 23 e giovedì 30. Le prenotazioni vanno effettuate tramite la piattaforma regionale. Il centro di via degli Stadi sarà operativo da domenica. Nel weekend vax day. Così come a Rende, nella zona del centro commerciale Metropolis. L’Azienda sanitaria provinciale fa sapere che entro la prossima settimana saranno attivi tutti i Centri vaccinali per quanto riguarda le prenotazioni dei bambini.

Provvedimenti dei sindaci

Casi in risalita negli ultimi giorni ad Amantea (112), San Lucido (54) e Paola (56). Diversi alunni degli Istituti scolastici hanno contratto il patogeno. Il sindaco di Paola dopo aver emesso ordinanza di chiusura delle scuole fino a sabato, ieri ha varato un nuovo provvedimento che prevede il divieto di assembramenti nei locali pubblici, all’aperto e negli esercizi commerciali, il divieto di vendita di alcolici da asporto dopo l’una di notte. A Bisignano oggi uffici comunali chiusi. Ordinanza del sindaco Fucile: un dipendente è risultato positivo. Chiusi pure gli impianti sportivi e chiusura anticipata delle scuole da lunedì 20. In tutto 44 contagiati, di cui 33 nella casa di riposo.

Braccio di ferro Azienda-sindacati

Un altro botta e risposta sui problemi del personale ospedaliero. Il Csa settore sanità (Gaetano Pignataro e Claudio Gentile) sferra un altro attacco ritenendo che «da parte della direzione aziendale si registra un atteggiamento arrogante probabilmente dettato dalla esigenza di celare la propria incapacità e incompetenza in materia sanitaria». Il Collegio di Direzione dal canto suo prendendo atto dello stato di agitazione proclamato dai sindacati medici fa alcune precisazioni. «Per far fronte alla cronica carenza di personale medico del Pronto soccorso», si legge in una nota, «sono state indette diverse procedure concorsuali, a tempo determinato ed indeterminato, tutte andate deserte, oltre ad aver esplorato altre soluzioni. Nessuna inerzia».

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook