Lunedì, 05 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Cosenza, mezzi di soccorso prigionieri del traffico

Cosenza, mezzi di soccorso prigionieri del traffico

di

Un inferno. Tutte le mattine. E nel primo pomeriggio. Da anni. È sempre così. Anche in altre ore del giorno. Quelle che gli addetti ai lavori definiscono “di punta”. Caos totale allo svincolo autostradale di Cosenza Sud dove confluiscono veicoli provenienti dall’autostrada, da via Pasquale Rossi, piazza Europa e dall’area di via degli Stadi e San Vito. Colpa di divieti non rispettati, parcheggi selvaggi senza alcun controllo. Raro vedere le pattuglie della Polizia municipale (ieri mattina ce n’era una all’altezza della rotatoria di via Pomponio Leto, vicino alla zona dell’ex sede Sip). E così la vita dei numerosi residenti viene accompagnata da continui colpi di clacson mentre i veicoli viaggiano a passo di lumaca, i mezzi di soccorso e delle forze dell’ordine oltre ai pullman di linea e non spesso sono impossibilitati a procedere per come dovrebbero o vorrebbero e rimangono imbottigliati anche per minuti. Nella morsa di utilitarie che provano a destra e a manca a guadagnare spazi per potere divincolarsi da una morsa infernale.

Divieti di sosta mai rispettati, auto incolonnate all’imbocco della sopraelevata, blocchi alla rotatoria che conduce a San Vito-Serra Spiga.
«È impossibile in determinate ore del giorno tenere aperte le finestre», segnala Eleonora Cortese, una casalinga che abita in un palazzo che s’affaccia su via Ludovico Ariosto, «le strade attorno casa sono diventate impercorribili, gli automobilisti sono a volte maleducati, gli ingorghi creano continui disagi, anarchia totale insomma.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Cosenza 

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook