Martedì, 27 Settembre 2022
stampa
Dimensione testo

Società

Home Foto Società Giudecche di Calabria, Occhiuto: progetto sui segni di una cultura da riscoprire

Giudecche di Calabria, Occhiuto: progetto sui segni di una cultura da riscoprire

E' iniziato questa mattina a Santa Maria del Cedro il convegno sulle 130 giudecche di Calabria, promosso dalla Regione, assessorato al Turismo, Marketing territoriale e Mobilità, guidato da Fausto Orsomarso.

Tra i primi ad intervenire, il presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto: "E' un progetto importante per la regione - ha affermato - per un turismo focalizzato sulle tracce, sui presidi lasciato dall'uomo, segni di una cultura che molti vogliono riscoprire. Ho chiesto al ministro Franceschini la disponibilità di ospitare per qualche mese il Pentateuco. Da parte della Regione Calabria la disponibilità è totale. Vogliamo sviluppare un pacchetto complessivo che comprenda il turismo nel senso più ampio e attivi importanti rapporti commerciali internazionali. Fare rete è fondamentale".

Durante il corso del convegno interverranno, tra gli altri, l’assessore Orsomarso, l’assessore regionale all’Agricoltura, Gianluca GalloRoberto Busso, Ad di Gabetti Property Solutions, Roque Pugliese, referente per la Calabria dell'Ucei, il giornalista Klaus Davi, e Francesco Maria Spanò dell’Università Luiss.

Protagonisti dell’iniziativa i racconti di alcuni luoghi simbolo della cultura ebraica in Calabria: la Giudecca di Nicotera, la sinagoga e il sito ebraico di Bova e di Bova Marina, gli eventi di Santa Maria del Cedro dedicati all’agrume particolarmente caro al popolo ebraico.

Il programma pomeridiano prevede un ampio spazio al racconto di alcuni comuni calabresi che hanno conservato importanti tracce della cultura ebraica, siano esse in forma di Giudecche, siti, tradizioni popolari, toponomastica.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook