Sabato, 27 Novembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Cosenza, Marino (Asp) scioccato dopo il blitz di Morra: “Urlava, sono anche svenuto”

Cosenza, Marino (Asp) scioccato dopo il blitz di Morra: “Urlava, sono anche svenuto”

Dopo le polemiche arriva la denuncia. Il direttore dell'Ufficio di Prevenzione dell'Asp, Mario Marino, ha presentato un esposto ai carabinieri della caserma “Paolo Grippo” di Cosenza per chiedere l'intervento della Procura al fine di verificare se nella condotta del parlamentare, tenuta sabato scorso nel corso della irruzione-ispezione compiuta invece negli uffici di Serra Spiga, siano ravvisabili profili sanzionabili penalmente. Marino ripercorre nella denuncia quanto accaduto, compresa la richiesta di documenti d’identità fatta a lui e ad altri due medici da parte degli uomini di scorta del presidente dell’Antimafia. Il direttore dell’Ufficio di Prevenzione scrive: « si chiede all’Ufficio di Procura  di voler indagare e conseguentemente accertare tutti i fatti che, sulla scorta di quanto narrato, si ritengano di pregio giudiziario,  allo scopo di censurare la condotta, sotto un profilo squisitamente penale, del senatore Morra e della sua scorta». Marino indica la presenza al momento dei fatti, e quindi ne sollecita l’escussione, di ben dodici colleghi che avrebbero assistito a tutte le fasi dell’animata discussione. Alla Gazzetta conferma che sarebbero stati chiamati al telefono sia il vice ministro alla Sanità, Pierpaolo Sileri che il commissario regionale alla Sanità, Guido Longo, con i quali egli stesso avrebbe parlato.  Il medico dell’Asp, dopo l’incontro-scontro con il senatore Morra ha accusato un malore ed è tuttora in malattia.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook