Domenica, 09 Dicembre 2018
DOPO L'ESONDAZIONE

Corigliano Rossano, rabbia e disperazione lungo gli argini del Crati

di

Rabbia e disperazione. Tra le campagne di Thurio è questo il “raccolto”. Nessuna clementina profumata, nessun gregge al pascolo.

Come si legge sulla Gazzetta del Sud in edicola, a quasi ormai una settimana dall’esondazione del Crati lo sconforto si è abbattuto sulle comunità duramente colpite da quella valanga di acqua e fango che ha invaso case, stalle e campi.

I nervi sono tesi, la stanchezza di fa sentire e l’incertezza su ciò che li aspetta per il futuro sembra essere paradossalmente l’unica certezza. «Che non si spengano i riflettori e che si intervenga con efficacia nei tempi più brevi possibili, per restituire dignità al vivere».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X