Mercoledì, 26 Febbraio 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Incendi ed estorsioni nella Sibaritide, arrestato uno dei mandanti del clan degli zingari di Cassano
COSENZA

Incendi ed estorsioni nella Sibaritide, arrestato uno dei mandanti del clan degli zingari di Cassano

'ndrangheta, cassano allo ionio, catrovillari, clan zingari, estorsione, incendi, Francesco bevilacqua, Cosenza, Calabria, Cronaca
Uno degli incendi appiccati a Castrovillari dal gruppo degli zingari di Cassano

I carabinieri di Castrovillari hanno arrestato Francesco Bevilacqua, ritenuto responsabile di tentata estorsione continuata in concorso, danneggiamento a seguito di incendio, detenzione e porto illegale di arma da fuoco, ricettazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Bevilacqua sarebbe legato al clan degli zingari di Cassano allo Jonio. Bevilacqua, insieme a Cosimo e Francesco Abbruzzese, già arrestati ad ottobre scorso nell’ambito dell’operazione «Nerone», è ritenuto il mandante, in concorso, di diversi danneggiamenti e tentativi di estorsione ai danni di esercizi commerciali, in particolare imprenditori edili e rivenditori di auto.

Per questi fatti i carabinieri di Castrovillari avevano già eseguito il fermo di 5 persone il 29 ottobre scorso.

A casa di Bevilacqua era stato trovato un proiettile calibro 7.65 e nelle vicinanze della sua abitazione anche una pistola dello stesso calibro, con matricola abrasa, e 11 proiettili, simili a quelli usati per compiere le intimidazioni. Trovata anche una busta con 380 grammi di marijuana.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook