Questo sito contribuisce all’audience di Quotidiano Nazionale

Arresto sindaco Licursi, al Comune di Scalea scongiurate le ipotesi di scioglimento

A Scalea il ritorno d'un incubo. L'arresto di Gennaro Licursi fa rivivere mai sopite angosce nella cittadina dell'Alto Tirreno calabrese riportando tutti all'alba d'un giorno d'estate: il 12 luglio del 2013. I lampeggianti e le sirene delle auto dei carabinieri svegliarono quel giorno la popolazione con il frastuono d'un terremoto.

E, in effetti, d'un terremoto si trattava perché al sorgere del sole finirono in manette il sindaco Pasquale Basile, alcuni componenti della giunta municipale, un avvocato civilista insieme a una trentina di altre persone.

Il Comune, salvo la mancata approvazione del bilancio o le dimissioni contestuale della maggioranza dei consiglieri, non può essere sciolto a causa dei guai giudiziari del primo cittadino. Licursi è anche consigliere provinciale.

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud, edizione di Reggio

Digital Edition
Dalla Gazzetta del Sud in edicola

Scopri di più nell’edizione digitale

Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale.

Leggi l’edizione digitale
Edizione Digitale

Caricamento commenti

Commenta la notizia