Sabato, 27 Novembre 2021
stampa
Dimensione testo

Società

Home Video Società Il cappuccino di mare è il piatto dello chef Michele Rizzo

Il cappuccino di mare è il piatto dello chef Michele Rizzo

Oggi vi portiamo al ristorante Agorà di Rende (CS) dove il giovane chef Michele Rizzo ci presenta un piatto davvero eccezionale. Una ricetta articolata, ma davvero gustosa e da provare

Chef Michele Rizzo è un giovane che da qualche anno ha aperto il suo locale a Rende in via Rossini. Agorà è ormai diventato uno dei punti di riferimento a Rende e Cosenza con la sua cucina prettamente di mare.

Insieme a Luigi e Sebastiano, lo chef Rizzo ci presenta un nuovo piatto che proporrà a breve: il cappuccino di mare.

Un piatto molto articolato nella sua preparazione con diversi e numerosi passaggi. Un piatto nel quale a fare la differenza è la cura dei dettagli e dei tempi.

La preparazione del cappuccino di mare

Per la preparazione della ricetta lo chef propone le mazzancolle, i gamberi rossi, gli scampi, il foie gras (fegato d'anatra), le patate silane, lo zafferano. La ricetta necessita di un doppio passaggio: il primo è quello di cuocere le patate in sottovuoto con delle spezie all'interno (rosmarino, timo, pepe nero). Poi si deve prendere del latte che deve essere bollito ed al quale va aggiunta l'agar-agar (è un conservante che serve a legare e a dare più compattezza alla spuma di patate montata con l'azoto liquido all'interno del sifone). La ricetta prevede poi anche nell'impiattamento il bergamotto, la clorofilla di erbette e la polvere di patata viola disidratata.

Si mettono insieme le mazzancolle, i gamberi rossi e gli scampi e si mettono a bollire con la tecnica del Court bouillon. Sebastiano, membro dello staff della cucina di chef Rizzo, mette a cuocere i crostacei nell'acqua acidulata per circa un minuto per garantire all'interno del prodotto una morbidezza, ma nello stesso tempo una croccantezza.

Luigi, altro membro storico del ristorante Agorà, va a rosolare in padella il fegato d'anatra che viene poi tamponato in padella.

Il terzo passaggio per la preparazione del cappuccino di mare è la spuma di patate: si unisce l'agar-agar al latte che viene bollito. Lo chef inserisce nel frullatore le patate, lo zafferano ed il latte e l'agar-agar e una volta frullata la spuma viene inserita nel sifone e la mousse viene setacciata. Lo chef va a shakerare il tutto e questa spuma deve essere lasciata in frigo per 12 ore.

Il cappuccino di mare dello chef Michele Rizzo - GLI INGREDIENTI

Pronti per l'inpiattamento: si tagliuzza e si sminuzzano il fegato d'anatra ed i crostacei e si prepara un fondo di dressing di limone sul quale vengono adagiati mazzancolle, scampi e gamberi rossi. Una spruzzata di bergamotto e l'aggiunta della spuma di patate montata finemente. Gocce di clorofilla di erbette, spruzzata di polvere di patate viola disidratate e pepe nero. Piatto da accompagnare con il pane al finocchietto, o al pomodoro o alle carote preparato nei forni della cucina del ristorante Agorà.

Piatti che chef Michele Rizzo riuscirà a servire anche d'asporto con un meccanismo di termosigillatura dei prodotti e di saturazione che non farà perdere il sapore.

 

 

© Riproduzione riservata

PERSONE:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook