Giovedì, 22 Agosto 2019
stampa
Dimensione testo
LA SCELTA

Cosenza, niente tasse per i negozi schiavi del cantiere di viale Mancini

di
commercio, cosenza, trasporti, Francesco Cito, Francesco Spadafora, Giovanni Cipparrone, marco ambrogio, Pasquale Sconosciuto, Cosenza, Calabria, Economia
Il progetto che rivoluzionerà viale Mancini

Lavori e disagi, cantieri e caos con tanto di vertenze giudiziarie. Da mesi Viale Giacomo Mancini boccheggia a causa dei lavori destinati a realizzare il parco del benessere e (forse) la metropolitana leggera Cosenza-Rende-Università della Calabria.

Gli interventi vanno avanti e nel tratto iniziale, quello immediatamente dopo la sopraelevata in direzione sud, si comincia già a vedere il disegno delle aree dedicate a sport e tempo libero che caratterizzeranno il parco del benessere. L'obiettivo dichiarato di Palazzo dei Bruzi è completare questa parte dell'opera entro fine giugno per poi aprire il cantiere lungo l'altra carreggiata del vialone, ora aperta al traffico, destinata ad accogliere la tranvia. Contestualmente dovrebbe essere pronta la strada che correrà verso nord lungo l'argine destro del Crati.

La giunta comunale a fine marzo ha accolto la proposta dei consiglieri comunali aderenti alla cosiddetta Piattaforma (Francesco Spadafora, Marco Ambrogio, Giovanni Cipparrone, Francesco Cito e Pasquale Sconosciuto; c'è pure l'assessore Francesco De Cicco) mirata all'esenzione dai tributi comunali per le attività commerciali che insistono sull'area del cantiere.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook